jump to navigation

Domani è il mio compleanno 21 giugno 2008

Posted by meriinga in Vita vissuta.
Tags:
trackback

Oggi mi sono svegliata e ho trovato dei soldi sul tavolo.
Mando un sms a mio moroso, che è a lavoro, chiedendogli per cosa sono tutti quei soldi, visto che per conprargli ipantaloncini corti che mi ha chiesto ne bastavano molto meno.
Mi risponde con un sms dicendo che quei soldi sono per me, per il mio compleanno, così mi ci posso comprare quello che mi serve e lui evita di comprare cavolate inutili.

Forse qualcuno al posto mio si sentirebbe felice come una Pasqua e correrebbe al suo negozio di fiducia per spendere fino all’ultimo centesimo. Qualcun’altra magari potrebbe approfittare della situazione, anche se la cosa magari le da un po’ fastidio.

Io no.
Io sono profondamente delusa, offesa anche.
Non stiamo insieme da poco, credevo che mi conoscesse e invece scopro che per lui sono ancora un grande punto interrogativo. Stolta io che quando un mese fa ha detto “Ho trovato cosa regalarti per il compleanno” gli ho creduto. Ingenua quando ho visto che non mi chiedeva niente e ho pensato che avesse già preso qualcosa. Stupida, stupida, STUPIDA!

Tutti gli amici mi hanno telefonato e chiesto cosa potevano regalarmi e io ho dato loro varie opzioni, perchè mi sembra assurdo che a questa età si cerchi la sorpresa, rischiando poi di scartare un regalo e fare la faccia di circostanza. Che poi a me non viene neanche tanto bene.

Capito dal tono del mio sms successivo che non ero al settimo cielo per quei soldi, mi risponde con un fantastico: “Così capisco che non sei contenta del regalo, va bè pazienza.”
Ho evitato di rispondergli per non dire cose di cui poi magari mi potrei pentire (oppure anche no…), ma non scrivergli niente ha fatto sì che nemmeno lui si sia fatto sentire per tutto il giorno.

Ora sono a casa dei miei, che preparo la festa per domani, sola.
Dentro di me si agita una tempesta e se da una parte vorrei chiamarlo e parlargli e chiarire il COME MI SENTO e il PERCHE’ questo gesto mi fa stare così (visto che non ha capito un’emerita mazza), dall’altra mi impunto perchè per una volta, una soltanto, vorrei che fosse lui a fare il primo passo, a mettere in tasca la testardaggine e la terronaggine per 5 minuti e cercarmi.
Sapendo benissimo che non lo farà mai.

Stasera mi aspetta una pizza solitaria, accompagnata da tutta la birra che riuscirò a bere. I miei sono in Tibet in ferie e non mi possono confortare. Domani non so cosa succederà, spero di riuscire a mascherare tutto davanti agli altri, visto che c’è anche un amico che festeggia con me domani.

Come l’anno scorso, la sera prima del mio compleanno è una serata dimmerda.

Commenti»

1. Warp9 - 21 giugno 2008

Beh, intanto… ‘GURI !!! 😀

E non bere troppo (o se bevi troppo fallo a casa, almeno non corri rischi).

2. il Gossipsta - 21 giugno 2008

Evito di fare prima sennò porta sfiga comunque…
Non saprei esserti di conforto, anche a me da una persona vicina come potrebbe essere la mia ragazza mi avrebbe dato fastidio, quindi concordo su tutto.
I soldi è un modo per togliersi un pensiero e non fare tanta fatica, io gliela farei pagare finchè non capisce 👿 Dovresti escogitare qualche piano malefico e farti scusare da lui in ginocchio sotto i tuoi occhi…. No scherzo, qui si esagera, però magari essere un po’ pignola sull’argomento durante i discorsi potrebbe fargli capire l’errore.

3. Sara - 22 giugno 2008

😦
Io di solito (ma penso anche te) quando vedo qualcosa che mi piace, lo faccio capire in modo mooooolto evidente, ripentendo più volte durante i tempi morti fra compleanno e Natale quanto mi piaccia/no quella/e cosa/e. Così nessuno si può sbagliare. Oppure…c’è una delle mie amiche che viene spesso in giro a far shopping con me, quindi sa quali cose possono piacermi e quali no. Al mio attuale ragazzo ho detto che se non ha proprio idea di cosa farmi, gli darò la mail di questa mia amica e lei saprà sicuramente dargli degli ottimi consigli. Basta che non faccia come l’ex, che ha letto i consigli e poi ha fatto di testa sua…
Chiarisciti con tuo moroso, questa è stata una mancanza di attenzioni e visto tutte le attenzioni che – mi è parso di capire – gli dedichi tu, dovrebbe sapere cosa ti piace. Vedrai che la prossima volta la capisce. 😉

4. Taglia - 23 giugno 2008

Se posso permettermi è una situazione da rapporto consolidato, quando si tende a dare le cose un po’ troppo per scontate. Per quanto la cosa in sé deluda (più che far incazzare, o meglio ci si incazza al momento ma poi ti resta quel ristagno amaro nel cervello, e con esso un po’ di sconforto), e per quanto io non intenda giustificarlo né entrare in situazioni che non conosco, azzardo: non è che si tratti di un episodio dovuto al fatto che state cambiando casa, siete sempre di corsa, un tantino tanto di stress… magari è un’idiozia quella che scrivo, ma magari avete solo bisogno di prendervi cinque minuti per voi e ritovare la giusta dimensione di coppia. Dato che ha toppato con il regalo, chiedigli, per recuperare, di passare un weekend insieme da qualche parte a sue spese 😀

5. Clod - 26 giugno 2008

Intanto…auguri!anche se in ritardo…ma oggi (che il mio compleanno) mi sono svegliata alle settemenounquarto senza alcun motivo, allora guardo fuori e mi dico…nooo il fatidico giorno che sottolinea il mio progressivo invecchiamentoooo! vabbè, accendo il computer, google e scrivo “oggi è il mio compleanno” (si, lo so non sto proprio benissimo!) e mi è capitato subito questo post. sarà il destino visto che a me di solito con quell’esemplare di uomo con cui vivo capita anche di peggio…senti questa: l’anno scorso, da circa tre settimane prima del fatidico giorno stuzzicavo l’esemplare di sesso maschile con frasi del tipo “hai deciso cosa regalarmi per il mio compleanno? ” Lui rideva sotto i baffi e io pensavo (poverina, che ingenua) insomma che fosse un buon segno.
Niente di niente, passavano le ore e niente, nemmeno la proposta di andare a festeggiare con un aperitivo, ni- en-teeee!!!!Incredibile mi dicevo, è proprio un esemplare difettoso, uomo insensibile (ma se glielo avevo pure detto che ci tenevo che per l’occasione mi facesse anche solo un pensierino ino ino???)
Insomma alla fine, scusate, mi sono proprio incazzata…e siccome la vendetta è un piatto che va servito freddo, mi sono organizzata per il suo compleanno e gli ho fatto un super regalo, una cosa che desiderava ardentemente da tanto tempo, e quando l’ha scartato la prima cosa che gli ho detto è stata “bene….adesso non ti senti una merda??”
Troppa crudeltà? Nooo…secondo me anche troppo buona.
Ma soprattutto…avrà capito la lezione?? Sicuramente oggi lo scoprirò ma mi sa che mi aspetta un altra super incazzatura…

6. meriinga - 26 giugno 2008

@warp: grazie per i guri, alla fine ho pasteggiato con aria e coca cola (e il mio stomaco per i giorni successivi ne ha pagato le conseguenze).

@Gossipsta: allora non sono l’unica che si sarebbe offesa!! Beh, certo che glielo farò pesare… appena si rifarà vivo, visto che è dalla scorsa settimana che non lo vedo nè lo sento… sgrunt.

@Sara: certo, anch’io mando velati suggerimenti, ma quando uno con un mese di anticipo esclama che ha trovato il regalo eprfetto per me, suppongo che non siano minchiate. Oppure chiedere a qualche mia amica, che con la scusa di “Cosa ti piacerebbe ricevere da tuo moroso?” magari indaga e poi riferisce al moroso.

@Taglia: mi pare che un anno e mezzo sia troppo poco per essere già “rapporto consolidato”. E purtroppo se avessimo cambiato casa insieme le cose sarebbero state forse diverse, affrontare le varie cose, le stesse cose, ognuno per conto suo probabilmente ci ha innervositi e stancati.
Per il week end… ho un volo gratis per l’America che non posso sfruttare perchè l’uomo ha paura dell’aereo anche se non lo ammette!

@Clod: benvenuta tra i miei vaneggi, spero che ti troverai bene. Ma non nel senso che vaneggi anche tu, ma nel senso che… vabbeh, mi hai capita, no?
Suppongo che anche per il tuo esemplare di sesso maschile sia scaduta la garanzia, come per il mio e quindi non lo si può riportare indietro per averne in cambio uno tutto nuovo e aggiustato.
Io per il suo compleanno ho ordinato in internet il giubbotto per la moto che gli ho regalato io, i guanti che gli ho fatto regalare dai miei amici e il casco che gli ho fatto regalare dagli amici della palestra e da sua sorella. Solo che siccome non sarebbero arrivati per il giorno giusto, sono andata nel negozio di un’amica e gli ho preso una maglia, tanto per prendergli un pensiero che potesse scartare la sera giusta e non con una settimana di ritardo!
PS: fammi sapere se l’incazzatura l’hai presa anche quest’anno o se magari inaspettatamente è andata meglio.

7. Antonio - 9 gennaio 2010

Auguroni meringa! posso chiederle quanti anni ha? le chiedo scusa se sono cuiroso. Mi chiamo Antonio, trentasei anni da Trieste. Figlio unico. Celiaco.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: