jump to navigation

Il nerd e il tonno 24 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, ARGH!, Concerti, La scia dei ricordi.
Tags: , ,
trackback

Ai concerti credo di aver visto ogni tipo di essere umano. E non.
Quarantenni al concerto ska che stanno fermi immobili piantati in mezzo alla pista, che si incazzano pure se qualcuno danzando li urta. Punkabestia che surfano sulla folla e perdere scarpe, piercing… e anche pantaloni a volte. Metallari dalla chioma fluente che restano impigliati con la medesima tra due transenne protettive. Ragazzi affumicati a un MTV day che si risvegliano solo alla comparsa degli Articolo31 sul palco (accompagnati dalla loro migliore amica Maria).

I personaggi che ho avuto modo di vedere in questi anni di concerti vari sono molti e molteplici, considerando anche che ho assistito anche a più di una maratona musicale, in quel dell’Arena Parco Nord di Bologna e in quel di Imola.

Però mai, MAI avrei pensato di vedere una scena come questa…

null

Metti che sei a Imola all’Heineken Jammin’ Festival nel 2006, gruppo di testa: Metallica.
Metti che interrompono i concerti per trasmettere nel maxi-schermo la partita dei mondiali Italia-Usa.
Metti che tu e il tuo amico cominciate a scambiare due parole con i ragazzi seduti dietro.
Metti che durante l’intervallo ci si alza per sgranchirsi le gambe.
Metti che ti volti e vedi questa scena…
… e c’è da dire che subito prima della scatoletta di tonno “El Mejor” da 160g si era pappato la Simmenthal!
Questo ha tirato fuori da un sacchetto la forchetta di metallo (suppongo che gliel’abbia preparato mammina il sacchettino, una mammina che forse non ha idea di cosa significhi essere a un concerto) e si è divorato la sua squisita cenetta accompagnata da un pacchetto di grissini di quelli grezzi, incurante delle persone che gli erano intorno, tanto da darmi il tempo e la possibilità di immortalare questo sublime momento.

Non c’è storia, lui vince l’oscar del weirdo-concerti.

Commenti»

1. Taglia - 24 luglio 2008

Eh, ma se consideri quanto ti fanno pagare un micragnoso panino al prosciutto (che di prosciutto ce n’è solo una sfumatura) negli stand dei concerti, il tipo ha fatto la scelta giusta. Mancavano solo le uova sode ed era fatta: il pic-nic fantozziano 😀

Che poi, non so se quest’effetto lo faccia solo a me, ma il tonno di scatoletta mi si ripropone assai (più della peperonata), se quello saltava e ballava con i Metallica deve essere stata proprio una goduria per il suo stomaco.

2. meriinga - 24 luglio 2008

Le uova sode!!! 😆

Ma il tonno! Che dopo aveva il braccio unto e bisunto fino al gomito: ovvio, dove vuoi che l’abbia scolato l’olio? da nessuna parte.

Diciamo che forse se si preparava un panino col tonno e/o con la Simmenthal faceva un po’ meno senso vederlo.

3. Ani~ - 24 luglio 2008

Ingestibile.

xD!

4. ivano81 - 26 luglio 2008

Hahahahaha 😆 !!! Davanti ad un concerto,con il tonno e la forchetta,e con la mano unta….da schiantarsi dal ridere !!! Io non avrei potuto resistere ad una scena cosi’avrei cominciato a ridere e sarei stato portato via dal 118 !!! 😆 Meriinga e company,se volete passare a trovarmi.ne sarei onorato: http://ivanolajena.wordpress.com/

5. acrimonia - 26 luglio 2008

😆 L’olio che cola sul braccio!! Santo cielo…

6. meriinga - 4 agosto 2008

Poi ha rimesso tutto nel sacchettino e riposto il sacchettino nello zainetto.
Almeno ha educatamente evitato di gettare per terra i rifiuti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: