jump to navigation

Sono ancora viva! 6 novembre 2008

Posted by meriinga in Amici, La scia dei ricordi, Vita vissuta.
Tags: , , , ,
11 comments

Tre mesi che non aggiorno più niente. Tre lunghi mesi che mi hanno vista impegnata in mille fronti diversi. Tre lunghissimi mesi di lavorolavoro in ufficio e di lavorolavoro in agriturismo (ma hanno tutti figliato quest’estate che ci son stati ventordici battesimi???). E ovviamente di pulipulizia casa in quei pochi momenti in cui a casa ci son stata.
E la mamma che ti vuole a cena, e l’amica che non vedi da un mese, e Alice che è in tutte le case ma non nella mia (ma mi ha promesso che a Natale viene a stare anche da me)…

In più domani me ne parto per le ferie.
Ebbene sì, dopo 6 anni riesco nuovamente a fare un viaggio serio (e dispendioso). L’ultimo nel 2002 è stato un safari in Africa: Botswana e Zimbabwe. Mi accontento di poco… :mrgreen:

Programma di viaggio
Partenza venerdì 06/11 per New York City, arrivo tardo pomeriggio ora locale. Permanenza in hotel a Manhattan, yeah baby!
Volo per Buffalo on the 12th. Pernottamento e visita alle Cascate del Niagara, saltino in Canada (già che sei lì a un tiro di schioppo che fai, non vai?), altra notte a Buffalo.
Mattina del 14/11 volo per Georgetown, BAHAMAS!!!
Svacco e sole, spiaggia bianca e bagni nell’oceano blu-che-più-blu-non-si-può fino al 22 mattina, quando si riparte per l’Italia, con rientro il pomeriggio successivo.

Ok, lo so che adesso rosikate e mi state mandando tutto il maltempo possibile, ma io so’ strega e ho fatto l’incantesimo del sole perpetuo, quindi non perdeteci troppo tempo! 😉

L’altra faccia della meriinga 29 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Televisione, Vita vissuta.
Tags: , ,
12 comments

A questo punto, neanche avessi fatto propaganda all’evento, ci dovrebbe essere più di qualcuno che a una certa ora di un dato giorno ha avuto modo di osservare una certa persona su un certo canale (ma in italiano SU significa SOPRA, ma io sono DENTRO alla televisione e quindi DENTRO al canale, però anche nelle pubblicità dicono “Stasera su raiuno”… come dico sempre non capisco, ma mi adeguo).

Sicuramente qualcuno si sta chiedendo come io sia realmente  tolti quei due o tre strati di cera e trucco (o anche no, ma io ve lo mostro lo stesso), con i capelli asciugati un po’ alla cazzo e sparpagliati in maniera random. La foto è stata scattata a Bologna due anni fa circa (e mi piace sempre un sacco), ma non sono cambiata molto: porto ancora la stessa maglietta, la stessa felpa, gli stessi jeans, la stessa cintura, la stessa collana, gli stessi occhiali. L’unica cosa che non ho più di tutto quello che si vede in foto è… (altro…)

Il nerd e il tonno 24 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, ARGH!, Concerti, La scia dei ricordi.
Tags: , ,
6 comments

Ai concerti credo di aver visto ogni tipo di essere umano. E non.
Quarantenni al concerto ska che stanno fermi immobili piantati in mezzo alla pista, che si incazzano pure se qualcuno danzando li urta. Punkabestia che surfano sulla folla e perdere scarpe, piercing… e anche pantaloni a volte. Metallari dalla chioma fluente che restano impigliati con la medesima tra due transenne protettive. Ragazzi affumicati a un MTV day che si risvegliano solo alla comparsa degli Articolo31 sul palco (accompagnati dalla loro migliore amica Maria).

I personaggi che ho avuto modo di vedere in questi anni di concerti vari sono molti e molteplici, considerando anche che ho assistito anche a più di una maratona musicale, in quel dell’Arena Parco Nord di Bologna e in quel di Imola.

Però mai, MAI avrei pensato di vedere una scena come questa… (altro…)

Chi visse sperando… 23 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Bastardate.
Tags: ,
3 comments

A mostra la sua casa a S, che non l’ha mai vista.

Amico A: “… e qui c’è la camera da letto.”

Amico S: “Ma… hai preso un letto matrimoniale?”

Amico A: “Beh… sì…”

Amico S: “Ehi! Ma allora vuol dire che non hai perso del tutto le speranze!”

La mente di Tetsuya 23 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Cartoni animati, La scia dei ricordi, Vaneggi.
Tags: , , , ,
3 comments

Un lunedì sera fuori dagli schemi.
Un lunedì sera per sentirsi gggiovani (grazie, amico Claudio).
Un lunedì sera a sollevare i talloni dal suolo con le mani intrecciate dietro la schiena urlando Poooollon, Pollon combinaguaaaaaaaaaiiiiiii…

Questo simpatico complessino suona e canta e riporta a galla le più famose e più belle sigle dei cartoni animati degli anni ’80. Inoltre ogni componente si presenta sul palco vestito come uno dei personaggi di cui cantano.
E quindi troviamo tra gli altri Lupin III, Jigen, Ken Shiro, Haran Banjo e al microfono una uno splendido Lady Oscar. Il buon padre voleva un maschietto… e infatti.

Per sentirsi giovani bastava dare un’occhiata all’orda di più-che-trentenni urlanti che col braccio alzato urlava a squarciagola le canzoni di Jeeg robot d’acciaio, del pugile Sugar, di Conan ragazzo del futuro, ma anche di Candy e Lulù! A metà concerto è salito sul palco un arzillo signore dai capelli bianchi (ma non era Babbo Natale) che ha cantato un po’ di sigle insieme al maschietto col vestito di merletto e al fianco un fioretto. Purtroppo ero distante e non sono riuscita mai a capire il nome dello special guest.

Il pezzo grosso in assoluto è il camaleontico Mr Makara. Più veloce addirittura di Arturo Brachetti, si presenta sul palco indossando costumi vari tra cui la dolce signora Minù, la capretta che fa ciao a Heidi e, in assoluto la sua prestazione migliore, vestendo gli stretti panni di Creamy e cantando pure una delle canzoni più famose “Dimmi che mi ami teneramente” (ma che cosa si fumavano gli adattatori italiani prima di scrivere ste cose? Cris, per piacere mi traduci il titolo originale PERIKE TONI SUKISHITE):

Nel mondo spesso non c’è chi sorriderà
La vita quindi è così per chi non ha
L’amore grande che ti da… la felicità
Ma solo chi lo cercherà lo troverà.

Spesso sai, chi lo cerca non sa che c’è
Un grande amore intorno a sè
E non lo vede, ahimè.

Io lo so che l’amore per me è già qua
Ma forse lui non lo sa
Che è me che amerà
Che amerà, che amerà, che amerà…

Alla fine del concerto ho trovato un’amica che mi ha chiesto se l’accompagnavo dal gruppo per farle, come da tradizione, una foto con Lupin in giacchetta verde e allora ho approfittato anch’io e sono in attesa che mi arrivi la mail (Flu, scarica la fotooo!). Inoltre doveva ricordargli che, a soldi raccolti e disponibilità ottenute, non possono rifiutare di essere graditissimi ospiti della festa che organizzerà l’A.V.I.S. per cercare di sensibilizzare la gente alla donazione del sangue.

Resoconto di una registrazione 22 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Televisione, Vaneggi, Vita vissuta.
Tags: , , , , ,
8 comments

Martedì sera siamo partiti col volo delle 18.55 Treviso-Ciampino. Seduti nel pulmino il mio telefono squilla, la rai vuole accertarsi che non abbiamo perso l’aereo. La mia bastardaggine mi voleva far rispondere “Oddio, ma era per oggi???” giusto per essere simpatica. E così comincia l’avventura… (altro…)

Il tempo di Raiuno 21 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, ARGH!, Televisione, Vaneggi, Vita vissuta.
Tags: , ,
5 comments

Le tempistiche di un programma come Reazione a catena:

  • venerdì ore 17.00 visionano il provino e subito dopo mi chiamano per confermarmi che ci hanno scelti e che dovremmo registrare la prima puntata di mercoledì, quindi partire martedì pomeriggio
  • il gentile Christian della rai chiama gli altri due miei compagni di squadra che però non rispondono e quindi parto io alla ricerca degli uomini (se fa per dire) sperduti tramite mogli e morose e affini; uno si mette a ridere dicendo che non ci crede che figata-fantastico-evviva. l’altro mi dice di smetterla di prenderlo per il culo… :mrgreen:
  • chiedi ferie in ufficio e cerca di sistemare tutto in modo da non lasciare rogne al collega
  • 10 minuti abbondanti di “pre-intervista telefonica” dove cercano di aggiungere qualche informazione alla smilza scheda che compilano al provino
  • supplicare di prenotare un volo in andata, perchè martedì siamo a lavoro tutti e tre fino all’ultimo momento utile e quindi se ci prenotano un treno arriviamo praticamente all’alba

Il tutto è durato 57 minuti netti.
Posso capire che a Cinecittà è tutto frenetico, però magari un minimo di preavviso in più non faceva mica schifo.

Sabato poi ho passato quasi tutto il giorno al telefono con la simpatica Monica per un’intervista più completa e per la scelta e la prenotazione del volo, poi mi ha spiegato dell’albergo, della cena e dei transfer aeroporto/hotel, hoet/cinecittà, cinecittà/aeroporto.
Ma la notizia più bella è stata la richiesta di portarsi 3/4 cambi. Notizia falsa e tendenziosa che smentirà la costumista lunedì pomeriggio.

Una breve pausa per una buona causa 11 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Incredibile, Televisione, Vita vissuta.
Tags: , ,
19 comments

Per la delusione della mia vicina di blog Fede, che mi immaginavo già in tenuta mimetica davanti agli studi RAI, con cartelloni di protesta e chiedendo giustizia per la mancata ammissione di tre simpatici ragazzi gggiovani (ma solo dentro, che vi credete, gli acciacchi ci sono e si vedono) alla trasmissione condotta dal grandissimo Enzo Ghinazzi.

E invece no, cara Fede…

Mi hanno appena chiamata, essendo io la caposquadra e mercoledì mattina abbiamo la registrazione della puntata. L’unico problema è che per avere il rimborso delle spese ho paura che dovremmo scendere in treno. Peccato, visto che Ryanair da Treviso costa solo 29,99€ a persona. Purtroppo la Rai ha le convenzioni da rispettare e quindi blablabla.

E quindi martedì si parte e spero di star via molti mooolti giorni! :mrgreen:

Reazione a catena – provino 9 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Televisione, Vita vissuta.
Tags: , ,
5 comments

Per fortuna che siamo arrivati a Padova con largo anticipo, perchè trovare l’albergo è stato un po’ un terno al lotto.
All’uscita di PD est (dopo aver parlato con la colonnina del telepass, che non si sa perchè ma non voleva lasciarci uscire) abbiamo preso la nuovissima e futuristica tangenziale, che non si capisce dove ti porta, ma sbagliando strada due volte ci siamo miracolosamente ritrovati nella zona industriale, in via Undicesima Strada. Dovendo andare in via Prima Strada abbiamo proseguito, superando con gioia la Nona, la Sesta, la Quarta e la Seconda… scoprendo poi che misteriosamente la Prima Strada non era subito dopo!
Un simpatico autoctono che scendeva in quel momento dal suo furgoncino è stato tanto carino e gentile, ma soprattutto PRECISO nelle sue indicazioni che abbiamo subito dopo raggiunto la destinazione.
Dove, in un’altra squadra, abbiamo trovato un tizio che conosciamo, della nostra città! Sempre detto io che il mondo è uno sputo.

PROVINO SCRITTO:
Ci danno tre fogli da compilare, con gli stessi giochi del programma (anzi, probabilmente sono giochi che sono già andati in onda, vorrai mica che per dei provini si inventino cose nuove).
Nel primo foglio danno un argomento e da ricercare tre parole correlate, di cui ci forniscono iniziale e finale.
Esempio: argomento “AL MATRIMONIO”, parole trovate ParentI, FotografO, SposO.
Nel secondo foglio ci sono le catene lunghe di 7 parole, di cui ci forniscono la prima e l’ultima e le iniziali delle 5 centrali.
Esempio:
FRASCA
Palo
Cuccagna
Albero
Pesco
Fior
LATTE
… che era la più facile di quelle che ci hanno dato. Una ci ha messo veramente in difficoltà, ma la genialità personale ci ha permesso di crearne una che, anche se non dovesse essere giusta, sicuramente colpisce per l’originalità. Eh, lo so che sono modesta…
Nel terzo foglio ci sono le catene piccole di 4 parole, e come sopra sono scritte la prima e l’ultima e le iniziali delle due centrali. Talmente facile che le abbiamo fatte subito senza neanche pensarci.

Siamo stati i primi a finire, cosa che ha psicologicamente destabilizzato gli altri 4 gruppi che erano con noi nella stanza e che hanno finito tipo ottomila ore dopo.

PROVINO ORALE:
Con un foglio compilato col pennarellone tenuto davanti al petto, come i carcerati quando gli fanno la foto segnaletica, ci siamo presentati uno alla volta davanti alla telecamera.
“Ciao sono Ciccio Pasticcio, ho 327 anni e vengo da Plutone”
Dopo abbiamo affrontato la prova finale simulandone anche la scenografia ovvero: uno dei tre seduto a testa bassa e occhi chiusi, gli altri due dietro di lui faccia a faccia.
La tipa faceva vedere una parola scritta su un foglio, che io e l’altro in piedi dovevamo far indovinare formando una domanda di senso compiuto e pronunciando una parola per ciascuno.
La difficoltà è che se non capisci che tipo di domanda vuole fare l’altro ci si potrebbe trovare a guardarsi con occhi sbarrati e perdere quindi secondi preziosi.

Ma noi siamo stati dei draghi. In pochissimo tempo abbiamo fatto indovinare: ombrello – caramella – cravatta – arcobaleno – finestra – cattedra – salvadanaio (e non so ancora come abbiamo fatto) – braccialetto – cattedra – portaombrelli – e qualcun’altra che in questo momento mi sfugge.
Abbiamo avuto qualche difficoltà con: sedia (alla tipa non è andato bene che avessimo detto “Dove hai il sedere ora?”) – stivale (essendo singolare abbiamo dovuto dire “Che forma ha l’Italia?” ma alla fine ce l’abbiamo fatta) – televisione (alla domanda “Dove andiamo se passiamo il provino?” lui ha risposto ROMA!).

CONCLUSIONI.

  • Ragazza, che senso ha che mi dici RIFORMULA, quando anche sbagliando con sedere il mio amico ha già indovinato SEDIA? Fammi vedere un’altra parola, suvvia!
  • Non ci hanno chiesto il nome della squadra, buono o cattivo segno? Noi che eravamo così orgoglioNi di aver scelto CON-BRICOEA
  • Non è che siamo stati troppo bravissimi e non ci chiamano perchè temono che gli svuotiamo la cassaforte?!?!?! 😯
  • Infradito 3 luglio 2008

    Posted by meriinga in Amici, Bastardate, Vita vissuta.
    Tags: ,
    6 comments

    Festa del Redentore, bacino S. Marco, barca.

    Mamma di Meriinga: “… ormai i pantaloni a treqquarti e le infradito le usano anche gli uomini…”

    Fabio, amico di Meriinga: “E infatti guarda, ce le ho anch’io le infradito!”

    Mamma di Meriinga: “Fabio, ma io parlavo di uomini!”