jump to navigation

Senza parole 10 giugno 2008

Posted by meriinga in Amici, ARGH!, La casa di meriinga.
Tags: ,
2 comments

Domenica sera, cena a casa mia con coppia di amici (beh, lui è l’amico, lei……….).

Io: “… e mio moroso sparisce sempre quando c’è da pulire, con la scusa che doveva fare un lavoro con mio papà. Quindi oggi pomeriggio mi sono pulita di fondo tutta la casa, spolverato i mobili, passato i sanitari, pulito la cucina dopo aver preparato da mangiare. Sono proprio stanca!”

Lei: “E serviva pulire solo perchè venivamo noi?”

Io: “Certo. Se non venivate a cena lasciavo la casa un merdaio fino a che non avevo ospiti.”

Lei mi guarda un po’ basita.

Io: “Guarda che pulisco ogni week end, perchè è l’unico momento in cui posso farlo.”

Lei: “Eh sì giusto.”

Indiana Jones e la rassegnazione di meriinga 30 Maggio 2008

Posted by meriinga in Amici, ARGH!, Cinema, La casa di meriinga, Mondo avariato.
Tags: , ,
2 comments

Venerdì, sera, interno casa, Me: “Amore andiamo al cinema a vedere Indiana Jones domenica sera con gli altri?”
Lui: “Sì ok, però presto che poi lunedì lavoro.”

Domenica, pranzo, interno casa, Me: “Amore andiamo al cinema a vedere Indiana Jones stasera con C&N?”
Lui: “Sì ok, però chiamali tu e mettiti d’accordo.”

Giovedì sera, interno casa, divano, Me: “Amore domani sera andiamo a vedere Indiana Jones. Preferisci lo spettacolo delle 21.40 o quello delle 22.00?”
Lui: “Beh, ma devo proprio venire anch’io? Non è un film che mi interessa. Lo sai che quel genere di film non mi piace, le scene d’azione mi sembrano sempre impossibili.”

Certo amore, perchè i saltatori di Jumper, che ti sono piaciuti tanto, sono credibilissimi, vero?!?!

Euromeme 29 Maggio 2008

Posted by meriinga in Acquisti, Amici, La casa di meriinga, Oggettini carini, Regali.
Tags: , , ,
5 comments

Penso che il Principe psicolabile che spesso passeggia tra queste mie pagine (ma quante P ci sono in questa frase? o forse sono di più le S?) abbia una tasca bucata. Tra l’interessante produzione che la sua tasca ha sparso sul mio divano (un gomitolino di pelucchi dei jeans, un bottone giallo, un elastico per capelli, due monetine da 1 cent, una caramella ciucciata e reincartata) ho trovato una bellissima banconota rosa fuscscsia con scritto sopra 500 EURO e siccome il mio conto è sempre in rosso una variazione cromatica non può che fargli bene.
Acquisisco la proprietà della banconota per usucapione istantanea e come una novella Maga Magò effettuo il miglior trucco di sparizione che si sia mai visto dileguandomi in una nuvola di fumo per spendere quei soldi prima che qualcuno ne reclami la patria potestà.

La prima cosa che mi viene in mente è metterli da parte per pagare la prossima rata del mutuo, ma poi mi ricordo che i soldi trovati vanno subito spesi altrimenti portano sphiga nera. E per evitare di toccare tutte le gobbe che incontro e di pestare tutte le merde che vedo per strada, non voglio sfidare la sorte e decido di liberarmene subito. Tanto ho solo altre 353 di rate da pagare!

Mi viene in mente che al posto di una cesta a Natale mi hanno regalato un voucher con un volo AGGRATIS per New York o Boston a mia scelta, quindi potrei cambiare questi soldini con 782,80$ e usarli per vivere i miei giorni americani di vacanza. Il problema è che mio moroso non ci vuole venire in America con me. Un po’ perchè io gli ho proposto di fare a metà del costo del suo aereo e lui si sente un po’ in colpa a fregarmi mezzo regalo di Natale. Un beeel po’ perchè ha paura di volare anche se non lo ammette e farsi una dozzina di ore chiuso in una scatola alata e pressurizzata lo mette leggermente in ansia. Quindi dovrei spendere parte di quei soldi per una droga che me lo metta knock out a sufficienza per: check in, attesa per l’imbarco, decollo-volo-atterraggio, attesa ritiro bagagli. Ok, pensiamo a qualcos’altro…

 A questo punto l’orologio di Artie e Mestieri non me lo toglie nessuno.
E visto che la bella stagione è arrivata doterei il mio esterno casa di mobilio adatto. Comprerei un bel tavolino con sedie annesse per mangiare al fresco della sera. E di conseguenza farmi mangiare da tutte le zanzare della provincia. Questo Sushi table è meraviglioso, ma credo che di banconote rosa ce ne vorrebbero troppe… quindi mi potrei accontentare di tavolo e sedie in midollino che posso trovare in offerta in un qualsiasi centro commerciale e di una fornitura di Autan per salvaguardarmi dalla fauna locale. Dai, qualcosina posso spenderlo per del buon vino da bere con gli amici, ovviamente in giardino.

Mi resta poco meno della metà della banconota iniziale. Se avessi uno spazio leggermente più grande acquisterei una bellissima e comodissima amaca con supporto il legno e relativo cuscino. Mi resterebbe qualche spicciolo per un paio di dvd o di libri e avrei anche finito il meme.

Ok, ho capito che comunque mi ritroverei a comprare cose per la mia nuova casa, quindi investirei quello che mi resta per acquistare una libreria, un bel quadro da appendere in camera, degli appendini carini per attaccare le giacche da mettere all’ingresso… e mi sa che a questo punto dovrei già tirare fuori il mio portafoglio e aggiungere qualche banconota delle mie. Sgrunt.

Ora vediamo chi non ha ancora avuto l’onore di fantasticare su quest’essere mitologico che no, nonostante quello che molti possono pensare non è una leggenda metropolitana, i cinquecentoeuri esistono e io li ho visti!

Direi che fede.com dovrebbe sapere come spenderli e anche JeKo, così può dare un premio virtuale al vincitore del concorso per i suoi headers! 😉

La lavagna del mio cuore 28 Maggio 2008

Posted by meriinga in Incredibile, La casa di meriinga, Oggettini carini, Regali.
Tags: ,
5 comments

Alla ricerca di oggetti stylosi per la mia nuova casa, mi sono imbattuta in questa lavagnetta.
Considerando che nel mio ufficio io vivo in simbiosi con la lavagna bianca dove scrivo le cose più urgenti da fare, direi che una lavagnetta dove segnare le urgenze (chessò: pagare le bollette, ritirare i panni stesi fuori, comprare da mangiare…) sarebbe cosa buona e giusta, così posso eliminare il blocchetto di post-it gialli.

Visto che a qualcuno il vaso lavagna non piaceva, imbattermi in questa cosuccia-caruccia non può che essere uno dei famosi segni del Destino che non può essere ignorato. Ad averla vista prima sarei riuscita a farmela regalare per Pasqua, sgrunt.
Lavagnetta, aspettami che appena posso ti compro!

Riposo. What’s that? 27 Maggio 2008

Posted by meriinga in Amici, La casa di meriinga, Lavoro Extra, Vaneggi.
Tags: , ,
6 comments

Dopo settimane e settimane di lavoro anche nel week end, domenica scorsa mi sono presa la giornata libera.
Ovviamente l’ho impiegata per pulire casa e fare lavatrici.
Ovviamente ha piovuto tutto il giorno.
Ovviamente tra tutti i panni stesi si sono asciugate (e neanche del tutto) due mutande.

Questo week end sarà intaramente libero da impegni lavorativi e quindi spero di poterlo dedicare alla mia cura personale.
Amore mio non volermene, ma spero tanto che sabato mattina tu debba lavorare. Oppure anche no, nel qual caso spero che tu voglia montarti la nuovissima e bellissima marmitta della moto!

Voglio svegliarmi da sola, possibilmente tardi e riposata come si deve nel mio bel lettone, stiracchiarmi fino a farmi dolere muscoli e giunture e poi aprire gli scuri (scuri è una parola italiana?) e far entrare il sole e l’aria fresca della primavera.
Voglio fare colazione con pane e cioccolata e caffè e non con quei cavolo di cereali che mi obbliga a mangiare il dottore e poi lanciarmi cun un Fosbury sul mio divano due posti maxi (di cui appena possibile posterò una foto per far capire quanto è bello comodo) e cercare di finire Gomorra.
Voglio mangiare pastasciutta col ragù d’anatra per pranzo. Il ragù fatto dai padroni dell’agriturismo dove vado a lavorare le domeniche, le tagliatelle artigianali trovate in una delle ceste di Natale.
Voglio dedicare il pomeriggio a me stessa. Prendermi cura di me, rilassarmi, coccolarmi.
Voglio uscire la sera con gli amici e davanti a un bicchiere mezzo pieno parlare del più e del meno, ridere fino alle lacrime per inconsapevoli battute (ogni riferimento a fatti, cose e persone è puramente casuale, vero amica C??? 😉 ), scambiare sguardi di intesa con chi so essere sulla mia stessa lunghezza d’onda.

Ma l’erba voglio non cresce neanche nel giardino del re. Nel mio ci sono solo papaveri che stanno diventando alti alti alti. Almeno coprono alla vista la mia camera, visto che sono ancora sprovvista di tende.

Qualcosa va bene: sabato mattina il mio morosetto lavora e nel pomeriggio parte per un motoraduno. Quindi sabato tutto per me. Ciao amore, divertiti!
Qualcosa va meno bene: domenica lavorerò in agriturismo e nel pomeriggio rientra mio moroso dal motoraduno. Quindi domenica persa. Ciao amore, ti sei divertito?
Qualcosa dipende dal tempo: lunedì è festa e io vorrei prendere il primo sole, spaparanzata sulla barchetta dei miei genitori. Quindi lunedì sera sarò un’aragostina. Fai piano amore, che sono ustionata!

Doppiamente sfizioso 26 marzo 2008

Posted by meriinga in Acquisti, La casa di meriinga, Oggettini carini, Regali.
Tags: , , ,
3 comments

Di giorno è un semplice tagliere in bambù a forma di mela, con una vita semplice e un mestiere semplice.
Ma quando si fa sera si trasforma…
Basta fargli compiere una serie di rotazioni, anche senza il supporto di una cabina telefonica (alla faccia di qualcuno che non può farne a meno) e questo fantastico oggetto diventa un meraviglio portafrutta così come da immagine.
Ed è anche alla portata delle mie finanze coi suoi diciottoeuroecinquanta!
Me lo comprerò, a meno che non riesca a rubare a casa di farmi regalare da una mia amica il suo portafrutta a forma di amaca… :mrgreen:

Beata sincerità! 11 marzo 2008

Posted by meriinga in Famiglia, La casa di meriinga.
Tags: , ,
1 comment so far

Cuginetta V, quasi 5 anni, viene a vedere la mia nuova casa. La gira tutta (in 13 secondi netti) e poi mi dice: “Meiinga (c’ha la R moscia come il suo papà) ma è piccolissima questa casina!

 Io: “Amore, avevano finito quelle grandi…

Ricominciano gli oggetti sfiziosi 10 marzo 2008

Posted by meriinga in Acquisti, Famiglia, La casa di meriinga, Oggettini carini, Regali.
Tags: , , ,
5 comments

Adoro assolutamente questo orologio di Arti e Mestieri.
Le dimensioni sono assolutamente perfette per metterlo nel soggiorno-con-angolo-cottura tra le due porte finestre.
Peccato che il prezzo sia un po’ al di sopra di quello che ritengo giusto spendere per un orologio.

Confido nella divina provvidenza. O nella generosità della nonna per Pasqua…

Un tranquillo weekend di trasloco 10 marzo 2008

Posted by meriinga in Famiglia, Incredibile, La casa di meriinga.
Tags: , ,
3 comments

Ebbene sì, ufficialmente da sabato vivo da sola.
E non sono più bambocciona (alla faccia di Tommy Pee-S).

La settimana appena finita l’ho trascorsa in macchina in tangenziale, traslocando il traslocabile tra casa dei miei a casa MIA. Che strano effetto che mi fa dirlo, non mi ci sono ancora abituata.
E poi sabato sera inaugurazione con gli amici, pizza e birra e tante risate.

Ovviamente la domenica come posso averla passata? Ma a pulire, naturalmente. Visto che sabato papà e moroso hanno montato il bagno e poi anche la scarpiera il pavimento era un macello.
Prima ho messo in azione il bidoncino aspiratutto, poi armata di straccetto e spruzzetto ho attaccato le finestre. Infine ho intinto il mocio nel Mastro Lindo diluito e igienizzato tutti i pavimenti.
Stanca ma contenta ho preso la macchina e sono tornata a casa dei miei a lavarmi… perchè il box doccia non è ancora arrivato!! 😦 Se devo farmi una doccia veloce posso anche cercare di stare attenta e alla fine passare il mocio nel bagnetto che, due metri per due, è piccolo e coccolo e quindi ci vogliono 2 minuti e 12 secondi per pulirlo. Ma se devo pure lavare i capelli lunghi…
La mamma gongola perchè significa che ogni 2/3 giorni me ne torno all’ovile, come una perfetta figliola prodiga alla ricerca di shampoo e balsamo e un pasto “come solo mamma sa fare”. Ieri, dopo solo un giorno di assenza la mia cara e dolce mammina mi ha chiesto: “Allora stasera ti faccio la pasta? E poi dormi qua vero?” 😀 cara lei…

Evviva la patente a punti 7 marzo 2008

Posted by meriinga in Incredibile, La casa di meriinga, Vaneggi.
Tags: , , ,
5 comments

Percorrendo la tangenziale stasera, in uno dei tanti giri per traslocare le mie millemila cosa da casa dei genitori a casa-di-meriinga ho notato una macchina che percorreva la tangenziale in prima corsia, inesorabilmente lenta e noncurante dei camion che la circondavano (e sorpassavano, nel tratto a 3 corsie).
Ora, fosse stata una Panda vecchio modello color verde bottiglia o rosso bordò con dentro un vecchietto di età indefinita tra i 65 e i 128 con in testa un cappello a tesa larga sarebbe stato tutto normale.
Ma l’auto in questione era una BMW familiare con dentro quello che pareva un trenta-quarantenne.

Mi incuriosisce che abbia un foglio A4 attaccato sul lunotto posteriore, quindi rallento, mi inserisco anch’io in prima corsia, viaggiando all’esasperante lentezza di 13 km all’ora e leggo la frase scritta dal conducente. Ho riso per 5 minuti.
Purtroppo non sono riuscita a fotografarla, quindi la riporto:

NON SUONARMI!

MI RESTANO SOLO 5 PUNTI!!