jump to navigation

Resoconto di una registrazione 22 luglio 2008

Posted by meriinga in Amici, Televisione, Vaneggi, Vita vissuta.
Tags: , , , , ,
trackback

Martedì sera siamo partiti col volo delle 18.55 Treviso-Ciampino. Seduti nel pulmino il mio telefono squilla, la rai vuole accertarsi che non abbiamo perso l’aereo. La mia bastardaggine mi voleva far rispondere “Oddio, ma era per oggi???” giusto per essere simpatica. E così comincia l’avventura…Atterrati a Roma abbiamo atteso la navetta dell’hotel convenzionato. Una doccia veloce e poi al ristorante, dove la cena è compresa per una spesa massima di € 25,00 a persona. Abbiamo fatto gli sboroni per scaramanzia (stasera ci sei, ma se non vinci domani te ne torni a casa) prendendo due portate a testa, Muller Thurgau ad annaffiare il tutto e poi il dolce per i due golosoni; io ho preso solo un caffè non perchè sia a dieta, ma perchè ero già piena e i dolci comunque non mi attirano poi così tanto (fossero stati dei pistacchi…). Aggiunti € 14,00 in totale.

Mentre aspettavamo la navetta che ci doveva portare al ristorante sono rientrate due squadre che erano agli studi e quello penso sia stato il primo errore: non abbiamo fraternizzato col nemico! Avremmo dovuto aspettarli e cenare con loro, magari ci avrebbero raccontato com’era andata per loro la giornata e magari qualche consiglio per affrontare al meglio le telecamere. Ma col senno di poi son bravi tutti.

Al rientro in albergo nessuno aveva sonno, quindi ci siamo trovati tutti in una camera a guardare un po’ di tv e sbirciare fuori dalla finestra nel parcheggio del centro commerciale adiacente. Da lì abbiamo visto un giovane uomo con una Ferrari e al seguito la moglie e due figli con i sacchetti del McDrive. Chiaramente, se spendi tutto quello che hai per la quattroruote rossa poi sei costretto a sfamare la prole con i panini liofilizzati del pagliaccio americano.

La mattina dopo dovevamo farci trovare nella hall pronti alle 11.30 circa per il trasferimento a Cinecittà, ma sebbene io abbia dormito solo 5 ore (ho preso sonno alle 3 e alle 8 ero già sveglia, ma ultimamente dormo poco di mio) ho fatto tutta una tirata riposante e senza sogni. I due miei companeros Claudio e Gianluca invece si svegliavano l’un l’altro di continuo, e credo che fossero un po’ nervosi senza però volerlo ammettere. Quindi alle 8.30 ci siamo ritrovati tutti e tre a fare colazione.
Poco dopo essere tornati in camera squilla il telefono dell’hotel: “Non è che possiamo trovarci giù un po’ prima? No sai, siamo già pronti e ci sta prendendo l’ansia!” e quindi alle 10equalcosa ci siamo appostati nella hall insieme agli altri partecipanti che man mano erano pronti.
Abbiamo conosciuto i ragazzi toscani battuti la sera prima, i campioni in carica da due puntate, le ragazze di Napoli che avrebbero registrato la puntata dopo la nostra e le riserve torinesi. Sì perchè ogni giorno c’è una squadra chiamata a fare da riserva, nel caso ci sia qualche problema che impedisca la partecipazione di uno o più concorrenti, e che se tutti son presenti comunque registrerà una delle puntate del giorno successivo.

Senza annoiare oltre i pochi lettori che hanno resistito fino a questo punto, salto a piè pari tutta la parte relativa alla spiegazione del gioco, dei cambiamenti rispetto all’edizione dell’anno scorso, delle cose vietate, delle cose su cui avrebbero potuto chiudere un occhio (“ma sia ben chiaro che io non vi ho detto niente…”), delle decisioni sulla disposizione della squadra, ecc.

A quel punto la cosa si fa frenetica più di quanto si possa immaginare.
La costumista, come avevo anticipato qualche post fa, aveva smentito la voce secondo cui avremmo dovuto portare due o tre cambi completi chiedendocene almeno SEI-E-SOTTOLINEO-SEI, ma con le seguenti restrizioni: camicie e maglie bianche perchè le mette già Pupo, pantaloni neri perchè li mette già Pupo, pantaloni e maglie marroni o troppo scuri perchè stonano con lo studio, niente righe, niente viola, niente che abbia il nome della marca, niente di troppo sportivo, tutti gli accessori che puoi portare tipo collane bracciali cinture orecchini e varie ed eventuali. Impagabile quando ha chiesto ai ragazzi di portare, se ce l’avevano, una camicia turchese o arancione! 😈

Mentre lei e il suo assistente scelgono gli abiti dei sei partecipanti, in modo che ogni squadra sia in armoniosa cromia, le donne vengono lanciate al TRUCCO E PARRUCCO. Nel frattempo nel camerino sono comparsi dal nulla fogli da firmare: privacy, liberatoria per l’immagine, regolamento del gioco… per fortuna che si poteva fare una semplice sigla sui millemila fogli e la firma solo nell’ultimo, perchè Gianluca ed io abbiamo entrambi un doppio cognome. Addirittura un foglio mi è comparso mentre ero al restauro facciale e quindi ho firmato con un occhio chiuso e senza neanche sapere cosa stavo accettando.

Finito con spazzola e phon di corsa a vestirsi, senza avere neanche il tempo di finire il primo dei due panini e la lattina di Cola tiepida che ti danno per cestino. E subito via, verso il container che è lo studio, dove l’aria condizionata credo funzioni a dinamo, con un dipendente rai che pedala per raffreddare l’aria. Forse il pedalatore era in ferie o forse era in pausa pranzo beato lui, perchè il caldo umido che c’era lì dentro non l’ho sofferto neanche nel giorno più caldo del secolo in laguna.

A quel punto, microfonati dall’apposito tecnico, ci siamo sistemati alle rispettive posizioni. Uno sguardo all’altra squadra e giù a ridere insieme per le mani sudate che tutti sventolavamo aperte come se fossero palmate nel tentativo di asciugarle. Il regista è stato con noi fino all’ultimo momento, quando è entrato il conduttore candando, chi l’avrebbe mai detto, Suuu di noooi… nemmeno una nuvolaaa…

E da lì è cominciata la puntata, che non vi racconterò per non guastarvi la sopresa di vedere un genio di gnocca (o una gnocca di genio, se preferite) all’azione. Ero talmente brava e intuitiva e geniale (la modestia non è mai entrata nel mio vocabolario 😉 ) che più di una volta Pupo ha ripreso il pubblico perchè pensava che io sentissi i loro bisbigli e anche la regia ha avvertito che la telecamera dall’alto li avrebbe ripresi e se avesse riscontrato qualche comportamento perseguibile avrebbero proceduto con le azioni del caso… addirittura!

Caro regista,
è proprio che son tanto tanto brava, non ti devi preoccupare del pubblico perchè io non l’ho mai guardato e riuscivo a malapena a sentire quello che mi dicevano i miei compagni di squadra, figurati se sentivo queli altri concentrata com’ero per avere le intuizioni giuste. E poi ho sempre guardato Pupo o lo schermo di nostra competenza!

Commenti»

1. euclide - 22 luglio 2008

Cavoli, non mancherò alla puntata 🙂

2. fede.com - 23 luglio 2008

non vedo l’ora…. spero di non dimenticarmi, svampita come sono! grande inga!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

3. acrimonia - 26 luglio 2008

Anch’io non vedo l’ora di vederti in azione!! :mrgreen:

4. Serena - 26 luglio 2008

Ciao Meriinga!!
Sono sempre io…..naturalmente non mi hanno ancora chiamata e non credo lo faranno più!! Comunque per curiosità volevo sapere se i ragazzi di Roma “Sfigatti” stavano gia registrando puntate con te!!!!
Si, sono bravi ma hanno un pizzico di fortuna!!!

Serena

5. Sara - 26 luglio 2008

No dai, non vedo l’oraaaa, vado già a sedermi sul divano, ciao. 😉

6. meriinga - 26 luglio 2008

@euclide: prof, basta che non mi metti 4 per il meraviglioso strafalcione che sentirai…

@fede: no dai te lo ricordo io.

@Monia: vedrai vedrai che spettacolo!

@Serena: non è detto, le puntate saranno registrate ancora per 15 giorni circa. Gli sfigatti erano stati eliminati giusto la sera prima dalle “Simpatiche canaglie”, che elimineranno noi martedì…

@Sara: mi raccomando non ridere troppo eh! 🙂

7. posta - 29 luglio 2008

… si ma poi quanto hai vinto?

8. L’altra faccia della meriinga « Meriinga alla frutta - 29 luglio 2008

[…] Vita vissuta. Tags: bologna, capelli, trucco trackback A questo punto, neanche avessi fatto propaganda all’evento, ci dovrebbe essere più di qualcuno che a una certa ora di un dato giorno ha avuto modo di […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: